Xavier Veilhan at Grand Palais – Paris

5275_1

Optical or at Arte Kinetics Paris devoted several exhibitions in 2013. Large and more than ever was the original “dynamo”, the title of the exhibition curated by Serge Lemoine and Mathieu Poirier, that  gave  a satisfactory overview of what was produced from 1913 to the present OP Art Exposure starts outside the Palais in situ with the work of Felice Varini who plays with the architecture of the outdoor terrace of the Grand Palais, and with Cloud Installation # 07156 Fujiko Nakaya, un’inversomile sculpture of fog which reacts to the weather conditions and the warmth of the light, this is installed in the fountain of the square Jean Perrin, entrance to the exhibition. Among a plan and another hanging in the grand escalier, we find the Mobile du Grand Palais (2013) by Xavier Veilhan. Rather than a path Dynamo is a real trip into perception, art on the skin, an unparalleled experience that manages to destabilize our certainties, room after room urges our senses, too often drowsy from the routine, so varied and sometimes even fun.

All’ arte Ottica o Cinetica Parigi ha consacrato nel 2013 diverse mostre. Grande e più che mai originale è stata “dinamo”, titolo della mostra curata da Serge Lemoine e Mathieu Poirier, che ha dato una visione d’insieme soddisfacente su ciò che si è prodotto dal 1913 ad oggi nell’Op Art. L’esposizione inizia all’esterno del Palais con l’opera in situ di Felice Varini che gioca con l’architettura della terrazza esterna del Grand Palais, e con Cloud Installation # 07156 di Fujiko Nakaya, un’inversomile scultura di nebbia che reagisce alle condizioni climatiche e al calore della luce, questa è installata nella fontana dello square Jean Perrin, ingresso della mostra. Tra un piano ed un altro, appeso nel grand escalier, s’incontra Le Mobile du Grand Palais (2013) di Xavier Veilhan. Più che un percorso Dynamo è un vero viaggio nella percezione, nell’arte a fior di pelle, un’esperienza impareggiabile che riesce a destabilizzare le nostre certezze, stanza dopo stanza sollecita i nostri sensi, troppo spesso assopiti dalla routine, in modo variegato e a volte anche divertente. 

9383640304_a15e6793b7_z @inandout-blog-16-650x433 5278_1

Annunci